Servizio Civile Universale

Il Servizio Civile è un’opportunità offerta dal nostro paese che permette ai giovani tra i 18 e 28 anni di impegnarsi in attività di utilità sociale e comunitaria in progetti di durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi. Contrariamente al servizio militare, il servizio civile non comporta l’addestramento militare o il coinvolgimento in attività belliche, ma piuttosto l’impegno in progetti volti a migliorare la società e ad affrontare problemi sociali, ambientali o di altro genere.

Il servizio civile può assumere diverse forme e essere svolto in vari settori, tra cui assistenza sociale, protezione ambientale, educazione, salute pubblica, sviluppo comunitario e molto altro.

I partecipanti al servizio civile ricevono un compenso durante il periodo di servizio.

L’obiettivo principale del servizio civile è quello di promuovere il senso di cittadinanza attiva, solidarietà e impegno civico, nonché affrontare bisogni e sfide sociali attraverso l’azione comunitaria.

 

PROROGA SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE

Fino alle ore 14.00 del 22 febbraio 2024 sarà possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei progetti che si realizzeranno nel 2024

Observo APS è presente con tre iniziative di Servizio Civile Ordinario, nell’ambito dei programmi denominati “Accudiamo i più fragili 4” e “Nuovi equilibri. La solidarietà fra generazioni come strumento di ricerca della nuova normalità dopo l’emergenza”.

Nello specifico, i giovani interessati, in possesso dei requisiti previsi dal Bando, potranno scegliere uno fra i seguenti progetti:

Per chi fosse interessato ad approfondirne contenuti, attività ed obiettivi clicchi sul titolo sopra indicato. A fondo pagina sono riportati i link delle locandine dei progetti con il numero di posti disponibili e indicazioni sulle sedi di realizzazione.

Ai giovani selezionati, che saranno poi avviati al servizio civile, è riconosciuto un assegno mensile pari a € 507,30.

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone, nella quale, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi inserendo SOLAMENTE il codice di progetto indicato sulla locandina.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema. In particolare:

  • I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.
  • I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia che non abbiano la disponibilità di acquisire lo SPID, sarà possibile accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento.

Gli aspiranti operatori volontari possono presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

Possono presentare domanda i giovani senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  2. aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  3. non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Se si intende partecipare ai progetti dedicati ai giovani con minori opportunità (se il bando lo prevede), fermo il possesso dei requisiti sopra indicati, occorre appartenere alla categoria specifica indicata dal progetto.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di partecipazione e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio, a pena di esclusione dalla procedura.

La perdita dei requisiti di partecipazione, nel corso dell’espletamento del progetto, costituisce causa di esclusione dal proseguimento del servizio.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti;
  • abbiano già prestato o stiano prestando servizio civile nazionale o universale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, salvo quanto previsto nei capoversi successivi.

Possono presentare domanda di partecipazione i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti già specificati:

  • a causa degli effetti delle situazioni di rischio legate all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e/o legate alla sicurezza di alcuni Paesi esteri di destinazione abbiano interrotto il servizio o volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano interrotto il Servizio civile universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano già prestato servizio in un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” a condizione di aver regolarmente concluso il servizio;
  • nel corso del 2021 siano stati avviati in servizio per la partecipazione ad un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” e successivamente, a seguito di verifiche effettuate dal Dipartimento, esclusi per mancanza del possesso dei requisiti aggiuntivi.

 

  SCARICA LOCANDINA PROGETTI